Come allevare le tartarughe d’acqua

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
23 agosto 2016
Amazon FIRE
Amazon Kindle

Le tartarughe d’acqua sono sicuramente i rettili più diffusi e allevati in Italia, ma questa loro popolarità non deve trarci in inganno, le tartarughe d’acqua sono rettili con una precisa biologia e per far sì che crescano bene e non vadano in contro a morte certa bisogna rispettarle e stabularle in maniera adeguata. In questa guida scopriremo come allevare le tartarughe d’acqua in modo corretto.

Per sapere come allevare correttamente le tartarughe acquatiche è bene rispondere a diverse domande che normalmente chi si avvicina per la prima volta a questi rettili si pone.

Le tartarughe d’acqua che si trovano in commercio sono tutte uguali?

No, in Italia si trovano in commercio diversi tipi di tartarughe acquatiche. Senza contare le specie tropicali e insolite (che tratteremo in articoli specifici) possiamo dire che le specie di tartaruga che potrai trovare più facilmente nei negozi di animali sono:

Trachemys scripta scripta

turtle photo(Da non confondere con la Trachemys scripta elegans o tartaruga dalle orecchie rosse oggi vietata in Italia perché specie invasiva). Questa è di sicuro la tartarughina d’acqua più comune nel nostro paese. Proviene dalle zone umide degli Stati Uniti D’America. In allevamento i maschi possono raggiungere i 15-22 cm, e le femmine, solitamente più grandi, misurano dai 23 ai 28 cm.

 

 

Graptemys pseudogeographica kohni

Photo by 2ndPeter
Photo by 2ndPeter

Questa tartaruga acquatica è meno diffusa della precedente, ma non è raro trovarla nei pet shops italiani. Originaria dell’america settentrionale, in cattività le femmine raggiungono i 17-24 cm mentre i maschi possono arrivare a 12-15 cm al massimo.

 

 

 

 

Dove posso tenere le tartarughe acquatiche?

Solitamente le piccole tartarughe acquatiche vengono vendute nelle classiche vaschette di plastica, quelle con la palmetta al centro per intenderci. Bene, queste sono sconsigliate per l’allevamento di qualsiasi tipo di tartaruga acquatica, perché nonostante le nostre beniamine siano poco più grandi di una moneta da 2 euro quando vengono messe in commercio, presto diventeranno molto più grandi e le conseguenze della vaschetta saranno 2:

  1. appena raggiunta la dimensione giusta evaderanno e se la daranno a gambe,
  2. lo spazio ristretto e poco adatto delle vaschette porterà le tartarughine a sviluppare patologie spesso mortali.

Quindi se il tuo obbiettivo è quello di far stare bene le tartarughe d’acqua (me lo auguro) è meglio abbandonare l’idea della vaschetta optando per una soluzione sicuramente più costosa, ma di sicuro migliore per il loro benessere.

Per assicurare un ambiente sano e adatto alle tartarughe acquatiche non bisogna comunque spendere un capitale, basterà optare per una tartarughiera di dimensioni adeguate. Considerando il numero di tartarughe che vuoi ospitare e le dimensioni che raggiungeranno in tempi medio brevi ti conviene acquistare una tartarughiera in vetro di buona qualità.

Se non vuoi passare direttamente ad una soluzione definitiva, puoi optare per il modello Tuagaland Eco 30 che trovi di seguito. Questa vasca dal vetro ricurvo, non solo è esteticamente accattivante, ma risulta anche funzionale grazie al sistema di illuminazione, filtraggio e riscaldamento integrato, che garantiranno alle tue beniamine un ambiente ottimale.

Tartarughiera Tugaland Eco 30 New, completa – Dotata di tutti gli accessori per il funzionamento

Dimensioni: 31x20x20(h)cm
Isola in resina - pompa di riciclo Wave Stream 230
Lana filtrante - illuminazione - termoriscaldatore

Additional images:

Product Thumbnail

Price: 63,49

Buy Now

Questo modello della Prodac, come il precedente non è adatto ad ospitare in modo definitivo le tartarughe acquatiche, è quindi da considerarsi sempre “di passaggio”. Con il vetro frontale ricurvo “a onda” questo modello della Prodac è molto bello esteticamente e in questo caso però troviamo solo il sistema filtrante e una confezione di cibo, manca invece il riscaldatore che eventualmente può essere acquistato a parte.

Tartarughiera in vetro curvo con pompa e isoletta 422829h

TARTARUGHIERA IN VETRO FRONTALE RICURVOTartarughiera in vetro con frontale curvato ad onda. Comprende isola decorativa. Questo ornamento non è utile solo per il riposo delle tartarughine ma è dotata di un vano filtro. Kit incluso nelle Tartarughiera: – Pompa di ricircolo, – TARTAFOOD 100 ml.    clicca qui per diventare nostro fan     … Questo articolo ti […]

Additional images:

Product Thumbnail

Price: 56,65

Buy Now

Le seguenti tartarughiere che ho selezionato possono considerasi soluzioni definitive a patto ovviamente che il numero degli animali da ospitare in esse si proporzionale alle loro dimensioni.

La Tartarughiera Blu Bios Florida è una soluzione molto essenziale, pensata più per la praticità che per un effetto estetico. Presenta una pompa filtro e un termoriscaldatore in dotazione che rappresentano la base per iniziare il corretto allevamento delle tartarughe d’acqua.

Tartarughiera Blu Bios Florida – Completa di pompa filtro e termoriscaldatore, disponibile in tre misure

In tre misure
Ideale per tartarughe d'acqua
Coperchio scorrevole

Additional images:

Product Thumbnail

Price: 52,98

Buy Now

La Repto Aquaset 76x38CM della Tetra rappresenta sicuramente la soluzione più completa che ho scelto in questa guida. È una vasca di dimensioni considerevoli completa di illuminazione a LED, riscaldamento, filtraggio e decorazioni. Il prezzo non è dei più bassi ma sicuramente è la tartarughiera che ti consiglio se vuoi fare le cose per bene.

TETRA TARTARUGHIERA 76x38CM COMPLETA REPTO AQUASET

TARTARUGHIERA CRISTALLO SET COMPLETO
INCLUDE DECORAZIONE FILTRO LUCE RISCALDATORE

Additional images:

Product Thumbnail Product Thumbnail Product Thumbnail Product Thumbnail

Price: 199,00

Buy Now

Cosa mangiano le tartarughe d’acqua? Vanno bene i gamberetti?

I gamberetti essiccati sono il cibo di base per le tartarughe acquatiche, ma non possono costituire l’unica fonte di approvvigionamento per quanto riguarda tutti gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno. Quindi il mio consiglio è quello di acquistare prima di tutto gamberetti di buona qualità come i Gammarus della JBL che sono sicuramente il top attualmente in commercio.

Mangime per Tartarughe d’acqua gr 80/750ml JBL GAMMARUS

Contiene naturalmente Calcio
Ricarica per barattoli da 1000 Ml
Mangime 100% naturale

Additional images:

Product Thumbnail

Price: 7,99

Buy Now

Sempre abbinati ai gamberetti ti consiglio di integrare un mangime composito che unisce in un solo prodotto diverse caratteristiche nutritive necessarie per le tartarughe d’acqua. Personalmente ti consiglio Sera Reptil Professional Carnivor, un mangime coestruso completo che risulta molto appetibile.

Sera Reptil Professional Herbivor – Mangime professionale coestruso, specifico per rettili erbivori

Mangime speciale coestruso per rettili erbivori
Indicato per tartarughe terrestri e iguane
Contien proteine, grassi vegetali di alta qualità, vitamine

Additional images:

Product Thumbnail Product Thumbnail

Price: 6,30

Buy Now

Quanto mangime dare alle tartarughe acquatiche?

Questa è una domanda molto relativa, perché dipende dalla loro dimensione e anche dall’appetito del singolo animale. Ti consiglio di fare delle prove e considerare la dose giusta quella che riescono a consumare in 30 minuti. Piano piano imparerai a capire il giusto dosaggio, considerando anche che dovrai aumentarlo gradualmente in base alla crescita. Mi raccomando tutto il cibo che resta dopo 30 minuti eliminalo dalla vasca e buttalo.

Va bene l’acqua del rubinetto per le tartarughe?

L’acqua del rubinetto così come è non va bene. Per poterla utilizzare devi farla stare almeno 24 ore in un contenitore aperto affinché il cloro presente in essa possa evaporare completamente. Questa sostanza che viene immessa nella rete idrica cittadina come disinfettante, si rivela tossico per le tartarughe e può provocare congiuntiviti e altri disturbi anche gravi. Se vuoi stare tranquillo usa l’acqua naturale per consumo umano, quella in bottiglia per intenderci.

Le tartarughe d’acqua possono stare a temperatura ambiente?

Le tartarughe acquatiche che si trovano normalmente nei negozi (quelle descritte all’inizio della guida), sono di origini nord americane quindi possono vivere tranquillamente alle nostre temperature, tuttavia ti consiglio di riscaldare l’acqua almeno per i primi tre anni di vita, infatti spesso per errori di alimentazione o stabulazione le tartarughe acquatiche più giovani non riescono a superare il letargo, per questo è meglio riscaldare l’acqua mediante un riscaldatore per acquario, mantenendo la temperatura al disopra dei 18 gradi. Come riscaldatore ti consiglio il Termoriscaldatore Blu Bios Thermo Mini 15W che è composto di un materiale resistente agli urti quindi ideale per questi animali spesso abbastanza irruenti.

Termoriscaldatore Blu Bios Thermo Mini 15W – Riscaldamento per acquario

Caratteristiche tecniche:
dimensioni: 2,5x1,5x14,5(h)cm
voltaggio: 220-240V 50/60Hz

Additional images:

Product Thumbnail

Price: 17,98

Buy Now

Queste sono le risposte alle principali domande dei neofiti sull’allevamento delle tartarughe d’acqua. Ovviamente ti invito a usare i commenti alla fine di questo articolo per pormi ulteriori domande alle quali sarò felice di risponderti.

Photo by Zach Welty

Potrebbe interessarti anche

Questo articolo ti è piaciuto? Dagli un voto, non ti costa nulla e ci vuole un secondo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Francesco Capasso
Seguimi su

Francesco Capasso

Ho oltre 15 anni di esperienza nell'allevamento di rettili, anfibi e altri animali. Dal 2007 al 2013 ho avuto un negozio specializzato nella vendita al dettaglio e all'ingrosso di piccoli animali domestici. Attualmente svolgo la professione di copywriter, scrivendo anche di animali per portali importanti come Cani.it e continuo ad allevare sempre nuove specie.
Francesco Capasso
Seguimi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *