4 curiosità che forse non sapevi sui serpenti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
24 gennaio 2016 4 curiosità sui serpenti

Le curiosità sui serpenti sono davvero tantissime, questi particolari rettili sono alla base di tantissimi miti e leggende, ma altrettante sono anche le sorprendenti caratteristiche reali che il processo evolutivo ha perfezionato in questi animali.  Oggi andremo a conoscere 4 curiosità riguardanti questi stupendi e tanto temuti rettili.

I serpenti nella mitologia

Il serpente è l’animale mitologico per eccellenza, soprattutto nella cultura occidentale. È presente in moltissimi testi e manoscritti antichi, tra cui il più famoso è la Bibbia, nel quale il serpente tenta Eva.  Tuttavia, la sua presenza nell’ambito delle credenze popolari non si ferma solo al cristianesimo, infatti i serpenti sono presenti anche nella mitologia greca, egizia e romana e come divinità in moltissime tribù minori. Spesso vengono rappresentati come divinità che proteggono fiumi, villaggi o addirittura città, in altri casi invece vengono rappresentati come il male.

La capacità di adattamento

I serpenti e i rettili in generale hanno una dote davvero unica che gli ha concesso di popolare quasi ogni parte del pianeta, questa particolare caratteristica è la capacità di adattamento.  Grazie a questa loro dote, è possibile incontrarli in molte zone della Terra, i serpenti si suddividono in più di 2500 specie che si differenziano tra loro per dimensioni, colore e tipologia di caccia.

Alcune specie di serpenti riescono  a sopravvivere in  condizioni davvero estreme come le foreste pluviali con il 100% di umidità, ed altri si sono adattati a vivere nei deserti con temperature che superano i 50°C. Tuttavia essendo animali a sangue freddo, i serpenti non riescono a sopravvivere ai climi più rigidi come ad esempio quelli del polo nord. Riescono però a superare l’inverno dei climi temperati grazie al letargo.

Le dimensioni dei serpenti

Le dimensioni variano molto in base al luogo in cui vive il serpente e alla sua famiglia d’origine, infatti alcune di esse raggiungono dimensioni davvero eccezionali come ad esempio i boidi. In particolare gli anaconda e i pitoni reticolati riescono a raggiungere anche dimensioni da record che sfiorano i 10 di lunghezza. Le dimensioni dei serpenti variano anche in base alle loro abitudini, infatti solitamente i serpenti arboricoli sono meno grandi di quelli principalmente terricoli, proprio perché necessitano di spostarsi rapidamente sugli alberi.

Il veleno

Il veleno dei serpenti è un adattamento per la caccia, purtroppo a causa di questa caratteristica vengono cacciati e uccisi indiscriminatamente, in quanto vengono ritenuti pericolosi per l’uomo. Molte persone pensano che tutti i serpenti presenti siano velenosi, ma non è esattamente così, infatti solo il 15% dei serpenti sono velenosi.

Il veleno viene utilizzato principalmente per uccidere piccole prede come roditori o volatili, ma capita che a volte ad essere morsi siano gli umani. In questi casi il morso, anche quando non si rivela mortale, causa gravi problemi come ad esempio la necrosi dei tessuti, quindi è di importanza vitale arrivare in tempo in ospedale, dove i medici provvederanno ad applicare le cure migliori.

Potrebbe interessarti anche

Questo articolo ti è piaciuto? Dagli un voto, non ti costa nulla e ci vuole un secondo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Omar Bezzine

Sono un allevatore di rettili e anfibi, coltivo questa passione da quando ero piccolo leggendo libri e tenendomi sempre informato su tutto quello che riguarda questi splendidi animali sia in natura che nell'ambito dell'allevamento. Ultimamente mi sto specializzando nell'allevamento dell'Heterodon nasicus nasicus e di raganelle africane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *